I saluti del presidente Marco Testa

Cari Amici, sono onorato della fiducia che avete riposto nella mia persona e nelle azioni che ho intenzione di realizzare nei tre anni del mio mandato.

FOR-RhEUMA è una associazione giovane che ha un compito davvero difficile: quello di creare un terreno comune di confronto e crescita per quanti tra i professionisti sanitari non medici si occupano di patologie reumatiche e di disturbi muscoloscheletrici.

Nella associazione sono presenti professionisti provenienti da professioni diverse e questa diversità che da un lato aumenta la difficoltà nell’attuare un programma che sia di interesse comune è allo stesso tempo una grande ricchezza e un terreno fertile per lo sviluppo di visioni e linguaggi comuni.

L’interdisciplinarietà sarà la cifra caratterizzante delle attività di FOR-RhEUMA e l’obiettivo ultimo a cui dovranno tendere tutte le azioni di informazione, formazione e ricerca che saranno intraprese o patrocinate dalla nostra associazione.

Un programma ambizioso su 6 punti è stato approvato dal consiglio direttivo e ciascuno di questi punti costituirà il binario su cui verrà organizzata la nostra vita associativa nei prossimi tre anni.

Si apre la fase 2. Dopo il lavoro svolto dal gruppo dei fondatori, guidato dal dott. Biscontini e di cui ho avuto l’onore di fare parte, orientato principalmente a costruire i presupposti di credibilità per il conseguimento del riconoscimento EULAR, tutti noi saremo fortemente impegnati a sviluppare i diversi ambiti di competenza della associazione. In una parola, CRESCERE!

Il programma prevede:

  • La costruzione di una rete nazionale con “nodi” regionali di disseminazione con funzione di supporto sul territorio alle azioni di informazione, di formazione e di facilitazione al networking per la ricerca

  • La mappatura delle competenze dei professionisti sanitari per mettere a disposizione dei reumatologi e dei pazienti i riferimenti dei professionisti e dei centri più accreditati e specializzati sul territorio italiano.

  • Aumentare la presenza attiva in EULAR tramite la partecipazione nei gruppi di studio interdisciplinari EULAR sulle principali condizioni cliniche reumatiche e attivare corrispondenti gruppi di studio in Italia e impegnandosi nel trasferimento sul territorio nazionale delle iniziative EULAR, in collaborazione con SIR e ANMAR e altre associazioni pazienti.

  • Organizzazione di un corso di formazione sulla EBM in ambito reumatologico che costituisca il mezzo di sviluppo di una visione e un linguaggio comune tra le professioni afferenti alla nostra Associazione.

  • Potenziare la visibilità di FOR-RHeUMA tramite veicolazione di contenuti divulgativi e scientifici, rispettivamente indirizzati alla popolazione generale e ai professionisti sanitari

  • Consolidamento della collaborazione con SIR nella organizzazione di eventi formativi ed iniziative divulgative congiunte, diretti allo sviluppo delle collaborazioni interdisciplinari tra professionisti sanitari e reumatologi

‚Äč

E’ un grande impegno, realizzabile soltanto se ci sarà la collaborazione e l’entusiasmo di tutti i soci, dove il direttivo svolgerà principalmente un compito di coordinamento, di supporto e di facilitazione delle azioni dei diversi membri di quella che si configura come una nascente, vivace comunità di pratica.

La nave è salpata e la rotta è chiara e ben determinata.

Che la navigazione sia per tutti noi una interessante opportunità di crescita personale e professionale.

A tutti Voi un caro saluto e un augurio di buon lavoro.

 

Marco Testa

Presidente Forum Italiano Professionisti Sanitari in Reumatologia

  • Twitter Social Icon

ForRheuma

Sede legale:  viale Isonzo 8 - 20135 Milano

Email: segr4rheuma@gmail.com

Codice fiscale: 97752290151

In relazione al disposto di cui all'art. 1, comma 125, della legge 124/2017, in merito all'obbligo di dare evidenza  delle somme di denaro eventualmente ricevute nell'esercizio a titolo di sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque vantaggi economici di qualunque genere dalle pubbliche amministrazioni e dai soggetti di cui al comma 125 del medesimo articolo, si informa che nel corso dell'esercizio 2018 la nostra associazione non ha ricevuto somme soggette ad obbligo di comunicazione.